La Pelle e il processo conciario




Tutte le pelli possono subire dei trattamenti e delle lavorazioni specifiche e divenire quindi lucide, opache, stampate, in rilievo, intrecciate, trapuntate, laminate, al laser, maculate, ecc… Fondamentale per la realizzazione di un prodotto di eccellenza risulta essere, come espresso anche dal Prof. Mauro Berto, il processo conciario della pelle.

L’aspetto finale delle pelli che vengono utilizzate per realizzare i prodotti Nadè, trova la sua collocazione nelle fasi finali di riconcia, tintura, ingrasso e rifinizione. In particolare la fase della tintura può associarsi a procedure particolari come il disegno laser o il disegno a stampa, che possono essere dei più vari.

La qualità del pellame usato è strettamente legata alla qualità dei procedimenti sopra elencati e, di conseguenza, all’accurata selezione della struttura conciaria, che a sua volta deve selezionare un pellame grezzo di ottima qualità dal quale sia possibile ricavare pelli morbide e duttili.